Make Safety
C.T.S.
comitato tecnico sicurezza
Protocolli
Istituzionali
sito a cura di Renzo Rivalta ingegnere RSPP - © Copyright 2012-2018 Make Safety - All rights reserved
logo CTS
Corsi CTS
Username
Password

menu di Fare Sicurezza

L'Azienda Sicura: Lezioni di Salute e Sicurezza sul Lavoro a cura di Renzo Rivalta


ultimo aggiornamento delle lezioni: 25/10/2015

Lezione 5
Campo di Applicazione del decreto 81

Occorre una attenta analisi dell'articolo 3 del Codice (campo d'applicazione), per accertare correttamente l'insieme dei destinatari degli obblighi di legge.

Indice della lezione

Proprio perché definisce le imprese assoggettate alle nuove disposizioni, il terzo articolo , nel corso del tempo è stato soggetto a numerose modifiche, dettate più da situazioni contingenti o dall'urgenza dettata dai gravi infortuni che quotidianamente si registrano, che da ponderate esigenze. Inoltre occorre registrare che le modifiche sono intervenute anche in relazione alle diverse opinioni politiche riguardanti il mondo del lavoro dei vari Governi che si sono succeduti che hanno certamente influenzato anche i precetti sulla salute e sicurezza sul lavoro.

L'articolo 3 del Codice è anche detto "disciplina speciale" in quanto sono previste alcune semplificazioni per alcune tipologie di impresa.

Nello spirito di questo tutorial, che vuole fornire i fondamentali per avviare alle problematiche della salute e sicurezza aziendale, non esamineremo le numerose fattispecie di attività, molto diverse fra loro, previste dall'art. 3.
Torna all'indice della lezione

Attenzione all'interpretazione dell'articolo 3

Occorre tuttavia mettere in guardia al fine di evitare un grave errore che potrebbe indurre la semplicistica lettura di questo articolo.

L'articolo 3 lo possiamo dividere in due parti: una prima parte contenente principi generali ed una seconda parte contenente una disciplina speciale per determinati tipi di attività. Si vuole mettere in guardia da una lettura semplicistica della seconda parte che può portare ad interpretazioni fuorvianti e ad errori anche molto gravi. Quando, ad esempio, si specifica che per qualche tipo di attività si devono applicare solo alcuni articoli del codice parrebbe sostanzialmente esonerare da tutti gli altri. Questo non è mai vero, perchè per applicare detti articoli occorre applicare anche quelli che la disciplina speciale non comprende.

Quando ad esempio si dice che nel lavoro a domicilio si devono fornire i necessari dispositivi di protezione individuale è evidente che occorre applicare l'articolo del Codice che specifica come fare la valutazione dei rischi per identificare i corretti dispositivi di protezione individuale.

Inoltre occorre sempre tenere ben presente i principi fondamentali della Costituzione e del Codice Civile. Nessuna disciplina speciale di nessun decreto legislativo potranno mai superare questi principi. Applicare quindi esclusivamente l'articolo 3 può portare a gravi errori e gravi conseguenze.
Torna all'indice della lezione

Il principio generale dell'articolo 3

La parte generale dell'Articolo 3 del Codice indicante il "campo di applicazione " della legge stabilisce il principio generale secondo il quale il Codice si applica a tutti i settori di attività, privati e pubblici, e a tutte le tipologie di rischio (comma 1) e si applica a tutti i lavoratori e lavoratrici, subordinati e autonomi, nonchè ai soggetti ad essi equiparati (comma 4), fatte salve le tipologie speciali già menzionate che costituiscono la seconda parte dell'articolo.

Quindi in sostanza il Codice si applica a tutte le aziende pubbliche e private. Questo salvo alcune fattispecie di aziende che, come detto godono di una disciplina speciale, ma per le quali si invita a prestare molta attenzione rispetto alla corretta interpretazione. Solo per fare un esempio si prevede una disciplina speciale per il lavoro volontario, ma, poichè vi sono casi in cui anche un addetto senza compenso e senza contratto può essere equiparato al "lavoratore" occorre distinguere correttamente se si tratta di lavoro volontario o di lavoratore equiparato.
Torna all'indice della lezione

La disciplina speciale dell'articolo 3

L'articolo 3 prevede, per alcune fattispecie di attività, una disciplina speciale, nel senso che, in launi casi, l'applicazione della normativa viene rimandata a decreti attuativi, in altri casi vengono previste semplificazioni rispetto agli adempimenti complessivi previsti dal Codice. Si rimanda alla lettura dell'articolo 3 per le diverse fattispecie di aziende speciali con l'avvertenza di tenere sempre presente quanto detto sopra riguardo alla interpretazione della normativa.

Il presente tutorial viene strutturato per una azienda a cui si applica integralmente la disciplina del Codice.
Torna all'indice della lezione

Nella prossima lezione parleremo dell'importanza del Servizio di Prevenzione e Protezione aziendale.

Per saperne di più consultare la sezione pubblicazioni.